LA LILT SCEGLIE BENNATI COME PROPRIO TESTIMONIAL

06/06/2016 16:40:03

E' il ciclista Daniele Bennati, che dice "Grazie per la fiducia. Porto un esempio costruito su abitudini corrette, sana alimentazione e movimento"

6 giugno 2016 - Una buona alimentazione e una vita in movimento sono condizioni necessarie per raggiungere il benessere e prevenire le malattie. Questa consapevolezza anima da sempre l'attività della Lilt di Arezzo che ha individuato nel ciclista Daniele Bennati il proprio testimonial ideale per portare avanti la lotta contro i tumori. Lo sportivo ha trovato unità d'intenti con il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni, con una piena convergenza sull'importanza della prevenzione nella vita quotidiana e sul ruolo fondamentale giocato da uno stile di vita sano e salutare.
Un'alimentazione sbagliata e una vita sedentaria, unite ad altri fattori ambientali e ad abitudini dannose come il fumo, sono la causa di circa il 90% dei tumori e, di conseguenza, piccole accortezze nella quotidianità permettono di ridurre la possibilità di incorrere in malattie. Bennati rappresenta dunque il giusto rappresentante di una vita costruita intorno al benessere e alla prevenzione. «Sostenere la Lilt è un motivo d'orgoglio - spiega Bennati. - Quando un'associazione che si occupa di salute e di lotta alle malattie sceglie un testimonial, lo sceglie perché questo con la propria vita ha lanciato un esempio positivo: ringrazio la Lilt per la fiducia e spero di essere importante per sostenere le sue campagne e il suo operato al servizio del territorio».
Ciclista dall'età di dieci anni e professionista dal 2002, Bennati vanta nel proprio palmares oltre cinquanta successi nelle più importanti corse europee, oltre alla vittoria nel 2008 della classifica a punti del Giro d'Italia e a numerose convocazioni in nazionale. Il benessere inteso come stile di vita e sana alimentazione, dunque, ha sempre rappresentato uno dei cardini della sua carriera e, di conseguenza, ne ha fatto espressione concreta e diretta dell'azione della Lilt. «Il messaggio che vorrei lanciare - aggiunge Bennati - è che tutti, sportivi e non, devono adottare uno stile di vita costruito su abitudini corrette, sana alimentazione e movimento quotidiano: questi sono i migliori alleati per prevenire determinate malattie».

Fonte:quinewsarezzo.it